Abitazione privata Pieve di Soligo Treviso

Abitazione privata Pieve di Soligo Treviso
luce a led tavolo colazione_break particolare piano in krion tavole del piave Itlas corridoio interior designer francesca tavolo in rovere design francesca

About This Project

Abitazione privata Vittorio Veneto Treviso

È  con questo  spirito  che  ho  iniziato  a sviluppare  il  progetto  “Abitazione privata Pieve di Soligo Treviso”   riferita all’ abitazione di due giovani che scelgono un appartamento per iniziare la condivisione della loro vita.

L’appartamento  si  trova  all’ultimo  piano  di  un  nuovo  edificio  costruito  rispettando  le  normative vigenti  in  materia  di  risparmio  energetico per la tutela dell’ambiente,  infatti, lo stesso,  è  dotato  di  impianto  fotovoltaico,  domotico, cappotto   esterno,   climatizzazione   ed   ionizzazione   dell’aria   nonché   di serramenti   ad   alto isolamento termico.

Tutto  questo  mi  ha  portato  ad  una  progettazione  di  interior  design  che  mantenesse  viva  una sensazione di naturalezza.

La scelta dei mobili e dei colori rispecchia l’energia della terra.

Al piano, dell’appartamento, si accede attraverso l’ascensore e le scale.

Un cielo  stellato  linealight  realizzato  nel controssoffitto  rende  l’ingresso  magico  e  fatato  nella  sua geometria e precisione.  cielo stellato linealight_                                                                                                                                                       Un  divano in tessuto di lino colore sabbia,  avvolgente  e  morbido,  accoglie  gli  ospiti e  rende  le  serate  all’insegna della televisione emozionanti e rilassanti.

divano desiree

 

Una  parete  con  due  vetrate  a  porte  scorrevoli  viene  interrotta  centralmente  con  un  armadio laccato grigio tortora illuminato con lampade a led verticali, tutto con estrema linearità.

design_luce

Una  parete  verticale  separa  la  zona  pranzo  dalla  zona  cucina  a cui  si  accede  da  due  lati  sempre illuminati da una cascata di luce che spunta dai travi di legno colore grigio chiaro.

interior designer francesca

La cucina  in legno laccato è stata valorizzata e resa unica mettendo insieme degli  elementi  artigianali  realizzati  a  misura.

cucina euromobil_

Il  piano  in  quarzo  naturale  Krion,  bianco  candido come la neve, di Porcellanosa Group, dona originalità all’insieme perché non presenta nessuna giuntura tra la  parte  orizzontale  e  vericale.

L’utilizzo  di  questo  materiale ha  permesso  di  eliminare  i  fuori squadra  presenti  sulle  pareti.

Tutti  gli  elettrodomestici  Neff  sono  stati  selezionati  con  cura analizzando ogni loro caratteristica.

Nel  retro  della  parete,  che  divide  la  cucina  dalla  sala  da  pranzo,  un  piano  in  acciaio  estraibile permette di creare una zona di lavoro /colazione/ piccoli break.

tavolo colazione_break

In questo insieme di ingresso, divano, cucina, vetrate mobile a parete laccato, esplode un tavolo da me disegnato  che porta all’interno dell’ambiente l’energia della natura, infatti il piano  è stato selezionato da un tronco di 186 anni di età della ditta Marin che mi ha pregiato di questo onore permettendomi la scelta della tavola centrale dal tronco centenario stesso.

un nido di amore interior designer francesca_20

 

Nel  retro  della  parete,  che  divide  la  cucina  dalla  sala  da  pranzo,  un  piano  in  acciaio  estraibile permette di creare una zona di lavoro /colazione/ piccoli break. In questo insieme di ingresso, divano, cucina, vetrate mobile a parete laccato, esplode un tavolo da me disegnato che porta all’interno dell’ambiente l’energia della natura, infatti il piano  è stato selezionato da un tronco di 186 anni di età della ditta Marin che mi ha pregiato di questo onore permettendomi la scelta della tavola centrale dal tronco stesso.

 

Attraverso  un  corridoio  illuminato  con  dei  faretti  a  led  di  forma  quadrata  posizionati  in  modo asimmetrico si accede al bagno giorno, alla lavanderia e alle camere.soggiorno interior designer francesca

 

La  camera  matrimoniale  è  stata  una  conquista  perché  la  sua  forma  non  era  delle  più  comuni, un “trapezio” con tre pareti ortogonali mentre una inclinata.   Con  una  parete  in  Cartongesso  ho  traslato  e  ruotato  la  parte  inclinata  creando  una  nicchia retroletto illuminata a led per dare un senso di profondità.

Questa parete rappresenta la copertina di un libro “della vita” a cui nel tempo i coniugi daranno un titolo e una immagine che lo rappresenterà.

Dalla camera si  accede  attraverso  un  taglio  di  luce RGB in  un grande terrazzo  con  pavimento  in legno .

“Un  nido  di amore”  interior  designer  francesca a Vittorio Veneto.

In questo lavoro ho  avuto  l’opportunità  di  unire materia –  luce  – colori  – emozioni    portando all’interno dell’abitazione  i colori e la magia della natura circostante esprimendo in ogni dettaglio le proprie emozioni.

 

Date

February 13, 2017

Category
Interior designer, made in Italy